Navigation

"Viviamo in un clima di guerra"

La Sarajevo dilaniata dal terribile conflitto nei Balcani finito solo 20 anni fa, la stessa Sarajevo in cui cent'anni fa scoccò la scintilla della Prima guerra mondiale. Da qui, il Papa torna a mettere in guardia

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 giugno 2015 - 21:16

Un forte messaggio per la pace. Lo ha lanciato Papa Francesco da Sarajevo. A vent'anni dal conflitto civile che ha insanguinato l'ex Jugoslavia e soprattutto sullo sfondo di un contesto internazionale difficile dove si respira - ha detto lo stesso Pontefice - un clima di guerra.

A Sarajevo troviamo anche Bruno Boccaletti, responsabile delle trasmissioni religiose della RSI.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.