Navigation

"Rotto l'assedio ad Aleppo"

Lo hanno annunciato i ribelli siriani - La città di Manbij tolta allo Stato Islamico

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 agosto 2016 - 15:10

La Coalizione delle opposizioni siriane ha annunciato che le forze ribelli sono riuscite a rompere l'assedio del regime di Bashar al-Assad ad Aleppo dove 250.000 civili sono allo stremo.

Ma la situazione rimane confusa, con il Governo che afferma di avere respinto l'offensiva, uccidendo "centinaia" di insorti. Le stime parlano solo nell'ultima settimana di 500 morti tra i combattenti dei due schieramenti.

Sempre sabato i ribelli delle Forze democratiche siriane (sostenute dagli Stati Uniti) hanno annunciato di essere riusciti, dopo due mesi di scontri, a cacciare i combattenti dell'autoproclamato Stato islamico da una città strategica nel nord del paese: Manbij, situata a sud del confine turco su uno snodo che conduce alla roccaforte jihadista di Raqqa e ad Aleppo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.