Navigation

"Non avrei mai immaginato questa vita", la raccolta dei pomodori in Puglia

Alla scoperta delle condizioni di lavoro degli stagionali nella provincia di Foggia

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 settembre 2014 - 11:42

Un esercito di 22mila braccianti si riversa ogni anno in Puglia, precisamente nella provincia di Foggia, per la raccolta del pomodoro. Un'industria che da anni si basa sullo sfruttamento della manodopera e nella quale i lavoratori vivono in condizioni "al limite", disperate ma soprattutto ricevono salari da fame.

Con Nicola Agostinetti andiamo alla scoperta di queste storie taciute e poco conosciute, nella prima tappa del viaggio in Puglia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.