Navigation

"Nate" sempre più minaccioso

La tempesta “Nate” si è trasformata sabato in uragano di categoria 1, mentre attraversava la costa caraibica del Messico. In America centrale ha provocato la morte di almeno 27 persone. Dovrebbe toccare la costa meridionale degli Stati Uniti nella notte tra sabato e domenica. 

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 ottobre 2017 - 14:00
tvsvizzera.it/Zz con RSI (TG del 07.10.2017)
Contenuto esterno

L’uragano, di categoria 1 (su 5) sulla scala di Saffir-Simpson, potrebbe diventare ancora più potente prima di raggiungere le coste statunitensi nel Golfo del Messico questo weekend.

Le autorità del Mississippi e della Louisiana hanno ordinato l’evacuazione delle aree a rischio. Nate ha già ucciso almeno 27 persone in Costa Rica, Nicaragua e Honduras: i tre Paesi centro americani sono in stato di emergenza mentre continuano le ricerche dei dispersi.

In Costa Rica circa 400'000 persone sono rimaste senza acqua e migliaia hanno abbandonato le proprie case.

La devastazione lasciata da Nate in un villaggio in Costa Rica. Keystone


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.