Navigation

"La libera circolazione è per tutti o per nessuno"

tvsvizzera

Immigrazione, prime reazioni da Bruxelles

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 febbraio 2014 - 12:02

In un primo, brevissimo comunicato, la Commissione Europea "si rammarica" che sia stata approvata "un'iniziativa per l'introduzione di limiti quantitativi all'immigrazione", sottolineando che ciò va contro il principio della libera circolazione delle persone tra l'Unione Europea e la Svizzera.

L'UE anticipa che esaminerà le implicazioni "per i rapporti UE-Svizzera nel loro insieme". In questo contesto - si precisa - anche la posizione del Consiglio Federale sul risultato "sarà presa in considerazione".

"La libera circolazione non si rinegozia, è per tutti o per nessuno", ha da parte sua dichiarato il portavoce della Commissione UE, Olivier Bailly.

Red.MM/ARi

Tutte le notizie su www.rsi.ch/infoLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.