Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Voluntary disclusoure 2: nel mirino le cassette di sicurezza

Il Governo italiano punta a far rientrare due miliardi

Il governo italiano sta mettendo a punto la legge di bilancio per il prossimo anno e, una delle principali misure per scovare nuove risorse, sarà con tutta probabilità una riedizione della voluntary disclosure. Obbiettivo dichiarato questa volta però è il denaro contante celato nelle cassette di sicurezza.

Nascosti nelle cassette di sicurezza in Italia e all'estero ci sarebbero ben 150 miliardi di euro, due terzi dei quali celati oltre confine, Svizzera compresa. Denaro oramai quasi inutilizzabile in Italia, visto che sopra i 3mila euro, il cash non è infatti più accettato. Ecco allora che la regolarizzazione di questi averi potrebbe diventare appetibile per chi ancora sfugge al fisco.

La procedura ricalca quella vincente della prima voluntary disclosure. L'autodichiarazione 2014 convinse oltre 130mila contribuenti italiani ad uscire allo scoperto, fece emergere 60 miliardi di euro nascosti - 41 e mezzo in Svizzera - e si tradusse per il fisco italiano in 4 miliardi di gettito.

Questa volta le aspettative sono sensibilmente minori, Roma punta ad incassare un paio di miliardi.

×