Navigation

Usura, arrestato il calciatore Modesto

Modesto con la maglia biancazzurra del Pescara contro la Roma nel 2013 ANSA

L'ex Genoa e Crotone in manette insieme ad altri 13 presunti membri di un'organizzazione criminale nel Cosentino

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 agosto 2016 - 11:57

I carabinieri del Comando provinciale di Cosenza hanno arrestato tra lunedì e martedì quattordici persone appartenenti a un'organizzazione malavitosa dedita a usura e estorsioni aggravate da finalità mafiose.

Tra gli arrestati figura Francesco Modesto, un calciatore professionista che ha giocato in Serie A per Pescara, Bologna, Palermo, Reggina, Parma e Genoa e ora svincolato dopo essere stato attivo nel Crotone - squadra che ora pure milita nella massima serie calcistica italiana - fino al giugno scorso.

Al centro delle indagini figura un gruppo "emanazione" delle cosche egemoni sul territorio cosentino che, utilizzando i capitali della 'Ndrangheta, concedeva prestiti con tassi che si aggiravano a oltre il 30% mensile.

ANSA/EnCa

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.