Storia di Mohammad Hossaini La moderna odissea da Teheran a Venezia

Di Italo Rondinella, RSI News
Mohmmad Hossaini davanti alla Laguna.
Italo Rondinella

Mohammad Hossaini, afghano di origine ma nato in Iran, ha deciso di partire per l'Inghilterra a 16 anni. Il suo viaggio lo ha portato però a Venezia dove oggi gestisce un ristorante ed è un uomo felice. Storia di un'integrazione riuscita.

Mohammad ha trentadue anni e gestisce un ristorante a Venezia. È partito da Teheran quando ne aveva solo sedici. Le discriminazioni subite in Iran, suo paese di nascita, dove i rifugiati afghani non godono dei diritti di cittadinanza, e un impulso, coltivato sin da piccolo, a conoscere il mondo gli hanno dato il coraggio di affrontare un percorso, pieno di insidie e pericoli.

Pagò, con l’aiuto di un fratello maggiore, dei trafficanti di uomini che lo scortarono lungo la via del contrabbando che attraversa le montagne del Kurdistan iraniano, fino a Van in Turchia. Quarantacinque giorni, tutti a piedi e di notte per non farsi scoprire dalla gendarmeria di frontiera. Da Van arrivò ad Istanbul, da dove fuggì dal giogo dei trafficanti che, una volta giunti a destinazione, trasformano i fuggiaschi in giovani schiavi. Dopo Istanbul ecco dunque il mare. L’Egeo, che tante donne e uomini ha inghiottito in questi anni. Dalla costa turca alle isole greche, a bordo di un gommone mezzo rotto insieme ad altri 4 compagni. Da Lesbo ad Atene e da Atene a Patrasso dove, nascosto sotto il semiasse di un TIR, ha raggiunto la Puglia.

Venezia è arrivata per caso, come alternativa all’idea originaria di approdare in Inghilterra. Mohammad dice di sentirsi veneziano e, in effetti, tra Santa Margherita, dove lavora, e San Giacomo dell’Orio, dove vive, lo conoscono tutti. Lui e i suoi soci, Ali Rezai e Yousef Maroukhel, gestiscono oggi il miglior ristorante “etnico” della città. Il loro menù racconta la storia di quel viaggio e la loro allegria è testimonianza di tutto ciò che da quel viaggio hanno imparato. Sono uomini felici.

Ecco la sua storia:

tvsvizzera.it/fra con RSI


Desiderate ricevere ogni settimana una selezione di nostri articoli? Abbonatevi alla newsletter gratuita.

La dichiarazione della SRG sulla protezione dei dati fornisce ulteriori informazioni sul trattamento dei dati.


Parole chiave