Navigation

L'Italia progetta il rilancio economico

Il programma della prima giornata ha avuto una forte connotazione comunitaria. Keystone / Filippo Attili/chigi Palace / Ha

Governo italiano al gran completo a Villa Pamphilj a Roma per la giornata inaugurale degli Stati Generali dell'Economia alla presenza (in video) dei più alti esponenti europei ma senza l'opposizione.

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 giugno 2020 - 16:13
tvsvizzera.it/fra con RSI

Gli stati generali voluti dal premier italiano Giuseppe Conte hanno preso avvia sabato mattina nella blindatissima Villa Pamphilj a Roma. Si tratta di una serie di incontri con istituzioni e parti sociali, per un confronto sui progetti di rilancio del paese. L'obiettivo finale è quello di stilare fra una settimana un documento condiviso sulla base del quale a settembre il ministro dell'economia Roberto Gualtieri presenterà un piano di riforme all'Unione Europea.

Riforme che dovranno essere "ambiziose" e accompagnate da investimenti per dare forma all'economia del futuro", ha detto la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, intervenendo in videoconferenza come il presidente del Parlamento di Strasburgo David Sassoli.

Il programma della prima giornata ha una forte connotazione comunitaria, con il commissario all'economia Paolo Gentiloni, la presidente della BCE Christine Lagarde e il presidente del Consiglio europeo Charles Michel, oltre al segretario generale dell'OCSE Angel Gurria, alla direttrice operativa dell'FMI Kristalina Georgieva e, unico "in presenza" fra gli ospiti, al governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco.

E non a caso Conte ha parlato di "sfide comuni per il cambiamento" e del cosiddetto Recovery Fund europeo, fortemente voluto dall'Italia, come di "uno strumento fondamentale per la ripartenza" dopo la pandemia di COVID-19.

Assente l'opposizione, mentre il veneto Luca Zaia intervistato dal Corriere della Sera ha dato voce ai governatori delle regioni, "che avrebbero dovuto essere coinvolte".

Ecco le considerazioni del nostro corrispondente da Roma:

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.