Navigation

La genesi del Giudizio universale

L’arte incontra lo spettacolo. Un viaggio straordinario che permette allo spettatore di immergersi completamente nelle meraviglie della Cappella Sistina, scoprirne la storia e i segreti e vivere un’esperienza senza precedenti, grazie all’innovativa modalità di fruizione. Il tutto all'Auditorium Conciliazione di Roma.

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 maggio 2019 - 21:35
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


Realizzato con la consulenza scientifica dei Musei Vaticani, “Giudizio Universale. Michelangelo and the secrets of the Sistine Chapel” è uno spettacolo che mette in connessione il fascino e la bellezza delle più grandi opere d’arte con i codici emozionali e coinvolgenti dello spettacolo. Come pubblicizza l'Auditorium sul proprio portale internet, le proiezioni immersive a 270°, performer dal vivo, musiche originali di grande impatto e spettacolari effetti scenici restituiscono la potenza del capolavoro di Michelangelo.

Lo spettacolo è ideato da Marco Balich, già creatore dell’Albero della Vita a Expo Milano, nonché di oltre 20 Cerimonie Olimpiche (tra le quali Rio 2016, Sochi 2014, Torino 2006). Il tema musicale principale, composto da Sting, ci accompagnerà in un’esperienza emotiva, estetica e spirituale da non perdere.

Ora la novità: chi assiste allo spettacolo ha anche un accesso serale alla Cappella Sistina, ma questa volta a quella vera per ammirare dal vivo il capolavoro di Michelangelo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.