Navigation

Sgarbi: "non prendete voli Swiss"

keystone tvsvizzera

Il noto critico d'arte italiano invita i suoi seguaci in rete a boicottare la compagnia aerea svizzera. Motivo, l'utilizzo inappropriato del bagno di prima classe

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 settembre 2016 - 17:48

"Non prendete voli Swissair". È l'esplicito invito che rivolge Vittorio Sgarbi ai suoi "follower" in rete a seguito di una sua disavventura particolare. Seduto in classe economy sul volo Ginevra-Roma, Sgarbi si sarebbe accomodato nei bagni di prima classe. Agli accorti steward di Swiss International Air Lines (e non Swissair, fallita nel 2001, come racconta l'esperto di arte) non è fuggita la "svista" di Sgarbi e, secondo quanto racconta lo stesso Sgarbi, avrebbero più volte bussato in maniera energica alla porta per invitarlo a uscire. E questo mentre lui stava espletando funzioni fisiologiche impellenti.

Uscito dal bagno, gli steward avrebbero dunque ripreso Sgarbi ricordandogli (in modo sgarbato) che i bagni per i clienti "economy" erano altri. Che lui dunque non avrebbe avuto il permesso di utilizzare i bagni di prima classe (che a detta di Sgarbi erano comunque parecchio bruttini). Immancabile poi, secondo sempre quanto racconta Sgarbi, il confronto dialogico sopra le righe: gli steward avrebbero addirittura minacciato di chiamare la polizia...

Morale della storia, Vittorio Sgarbi non volerà mai più su un volo Swiss e invita a fare altrettanto i suoi numerosi seguaci in rete.

https://www.facebook.com/plugins/video.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2Fufficiostampavittoriosgarbi%2Fvideos%2F1294721423886117%2F&show_text=0&width=560Link esterno

red

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.