Navigation

Scontri e arresti prima di Lazio-Galatasaray

Tensione in centro a Roma prima dell'incontro di Europa League

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 febbraio 2016 - 18:20

Prepartita movimentato a Roma dove all'Olimpico è in programma l'incontro di Europa league che vede opposte Lazio e Galatasaray. Nel pomeriggio sono state lanciate bombe carta e fumogeni sono state lanciate dal corteo dei tifosi turchi che da Piazza del Popolo è stato scortato dagli agenti verso Villa Borghese, punto di raccolta dei supporter del Galatasaray.

In Piazzale canestre la polizia in assetto antisommossa ha caricato alcuni tifosi che tentavano di aggirare il cordone che li indirizzava verso la zona dei bus per lo stadio romano. La situazione è tornata alla normalità grazie all'intervento dei capi ultrà della squadra di Istanbul. Il ricordo di Piazza di Spagna e della Barcaccia devastate nel febbraio dell'anno scorso dai tifosi del Feyenoord è comunque ancora vivo tra i romani.

In precedenza, nella notte, si sono registrati scontri nella zona di Ponte Milvio tra le due tifoserie e due giovani, un italiano e un turco, sono stati ricoverati all'ospedale per le ferite riportate. Fermati anche due tifosi turchi per possesso di sostanze stupefacenti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.