Navigation

Salvini potrà andare in Nigeria

Matteo Salvini ansa

Aveva fatto molto discutere l'affermazione dell'europarlamentare secondo il quale gli era stato negato il visto

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 settembre 2015 - 16:53

Quella che inizialmente poteva essere interpretata come una boutade, si sta trasformando in un vero e proprio tormentone. Prima il leader leghista aveva dichiarato di volersi recare in Nigeria per risolvere -o quanto meno conoscere- i problemi legati all'immigrazione in Italia di molti cittadini di quel paese.

Poi, a distanza di alcuni mesi, lo stesso Matteo Salvini aveva fatto sapere che la Nigeria gli aveva negato il visto, scatenando vari tipi di reazioni (dallo sdegno allo sberleffo, a secondo di come uno la pensii) sul web.

Ora, grazie a Lettera43.itLink esterno arriva la smentita dal Console nigeriano a Roma. «Non è vero che abbiamo negato il visto all'europarlamentare Salvini», ha detto Abdulkareem Adaji, «quello che lui ha raccontato alla stampa italiana non è la verità. Ha mandato l'application con i documenti, noi abbiamo avviato la procedura e stiamo aspettando la risposta dalla capitale».

Secondo Adaji, Salvini è stato trattato come qualunque altro cittadino che richiede un visto. Se tutto è in regola, quindi, il deputato leghista potrà visitare il paese africano.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.