Navigation

Roma, un centro congressi futuristico

Sale modulari in un'area grande quanto due campi da pallone, per 8'000 posti. Un po' nuvola, un po' astronave. Un po' follia ingegneristica

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 luglio 2016 - 20:39

Roma ha presentato alla stampa il suo nuovo centro congressuale, meglio conosciuto come la Nuvola, disegnata dall'archistar Massimiliano Fuksas.

Un cantiere infinito, durato quasi un ventennio, per un'opera architettonica unica e che si candida ad ospitare 300'000 congressisti all'anno. Verrà inaugurata ad ottobre.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.