Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Referendum: si vota il 4 dicembre

Il premier italiano Matteo Renzi

Il premier italiano Matteo Renzi

(keystone)

Italia al voto per approvare o bocciare la riforma Costituzionale voluta dal premier Renzi

La data del voto per il referendum costituzionale in Italia è stata fissata per il 4 dicembre. Lo ha comunicato il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, al Consiglio dei ministri a Palazzo Chigi.

"Questo referendum - aveva spiegato il premier lo scorso 12 settembre - non riguarda legge elettorale, poteri del premier o durata della legislatura" ma, elenca, la riduzione del numero dei parlamentari, i costi della politica, l'abolizione del CNEL (Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro). "Se non ci credete, leggete il quesito che troverete sulla scheda", aveva sottolineato Renzi.

Al premier, il 24 settembre aveva replicato Alessandro Di Battista, dei 5 Stelle: "L'unica cosa che elimina questa riforma è la scheda elettorale. Il Parlamento non risponderà più al popolo italiano ma ai partiti che risponderanno a dei grandi finanziatori, dalle banche d'affari alla lobby delle slot machine".

Questo il quesito che comparirà sulla scheda elettorale per il referendum, che chiede di confermare o respingere la riforma costituzionale approvata dal Parlamento: "... concernente 'Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione...".

ANSA/red

×