Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Pietre per il Giorno della Memoria

Oggi, 27 gennaio, è la giornata di commemorazione delle vittime dell'Olocausto. Noi siamo andati a Reggio Emilia dove sono state posate le "Pietre d'inciampo" dell'artista Gunter Demnig

Si chiamano "pietre d'inciampo" e recano inciso il nome di una donna, un uomo, una ragazza o un bambino uccisi dai nazisti. Ebrei, omosessuali, Testimoni di Geova, handicappati, disertori, vicini di casa, arrestati e mandati a morire nei campi di concentramento.

Oltre 56mila pietre, posate in 17 paesi europei, ricordano l'immane tragedia e l'odio che ha percorso il continente. Seguiamo Gunter Demnig nel corso di una giornata durante la quale posa dieci pietre, a Reggio Emilia e nei dintorni della città - una traccia che interpella le coscienze contemporanee. Per non dimenticare.

Ecco il servizio passato a "Segni dei tempi" della RSI.

Il Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno come giornata in commemorazione delle vittime dell'Olocausto. È stato così designato dalla risoluzione 60/7 dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite del primo novembre 2005, durante la 42esima riunione plenarialinkLink esterno.

×