Per i 50 anni del campione Una mostra a Maranello su Michael Schumacher

Tifosi da tutto il mondo a Maranello per l'apertura della mostra "Michael 50", dentro al Museo Ferrari. Un'esposizione inagurata nel giorno del compleanno del campione che ha conquistato cinque mondiali consecutivi con la casa automobilistica.


Già dalla mattina il pubblico arrivato a Maranello per celebrare il pilota capace di collezionare 91 vittorie e 155 podi, si è messo in fila per poter vivere un'esposizione unica dove è presente anche la F1-2000 della 'Alba Rossa', quando a Suzuka Schumacher tornò a conquistare il titolo mondiale a 21 anni di distanza da Jody Scheckter. Al museo sono presenti anche i rappresentanti degli scuderia Ferrari Club di tutta Europa.

In mostra, c'è la F310 del 1996, al volante della quale Schumacher vinse tre Gp nella sua prima stagione in rosso, oppure la F399, quella vettura che nel 1999 aprì il ciclo di successi entrato nella storia. Ci sono, soprattutto, i tifosi del Cavallino arrivati un po' da tutto il Pianeta, come, per esempio, da Miami e dal Giappone. "Nessuno sarà mai alla sua altezza", dicono in molti.

Da cinque anni in coma


La moglie Corinna e tutta la famiglia hanno voluto ringraziare i tifosi per l'affetto e rassicurarli sull'ex campione di formula 1.

"Siamo molto felici di festeggiare con voi e con Michael il suo 50° compleanno e per questo vi ringraziamo dal profondo dei nostri cuori", ha scritto la famiglia in un messaggio sul profilo Facebook del campione tedesco.

"Michael può essere orgoglioso di ciò che ha raggiunto, e anche noi! Vogliamo ricordare e festeggiare le sue vittorie, i suoi record e le sue esultanze", ha proseguito la famiglia. "Potete essere sicuri che è nelle migliore mani e che stiamo facendo tutto quello che è umanamente possibile per aiutarlo".



Parole chiave