Navigation

No alla riforma Renzi si dimette

La cronaca e le analisi del Telegiornale

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 dicembre 2016 - 15:37

Dalle urne è dunque uscito un chiaro e secco no, rinforzato ulteriormente da un'affluenza decisamente alta rispetto alle ultime consultazioni referendarie. Lo scorso aprile il cosiddetto referendum sulle trivelle aveva raggiunto il 31,19% mentre ai 4 quesiti del 2011 aveva risposto il 54,8% degli aventi diritto. Matteo Renzi, preso atto del risultato, come preannunciato ha annunciato le sue dimissioni in un discorso televisivo.

Le analisi del corrispondente a Roma della Radiotelevisione svizzera Nicola Agostinetti

Le reazioni al voto e alle dimissioni del premier non si sono fatte attendere.

Ora si aprono quindi due strade: il presidente Mattarella potrebbe tentare la strada di un nuovo governo per terminare la legislatura, oppure si potrebbe ricorrere alle elezioni anticipate al più presto.

La reazione di mercati

Matteo Renzi è stato alla guida del governo italiano per circa mille giorni. Una scheda riassume il suo operato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.