Navigation

La numismatica celebra gli operatori sanitari

Mef

Lascerà un segno anche sulle monete la pandemia di Covid-19: tra la quindicina di monete che compongono la collezione numismatica 2021 da poco presentata in Italia, ne spicca una del valore di due euro dedicata alle professioni sanitarie.

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 gennaio 2021 - 13:00

Vi sono raffigurati i busti di due professionisti i cui volti sono coperti da mascherine. “Un mix tra medici e infermieri” li definisce nel video allegato la medaglista che li ha disegnati. Ad accompagnarli c’è una scritta: “Grazie”. Un modo per rendere omaggio ai sanitari, tutt'ora confrontati con una grossa mole di lavoro legata all'emergenza causata dalla pandemia.

Il Ministero dell'Economia e delle Finanze e il Poligrafico e Zecca dello Stato hanno presentato giovedì 21 gennaio la nuova Collezione Numismatica 2021, emessa dal MEF e coniata dalla Zecca italiana. La collezione è composta da 15 soggetti ispirati a storia, arte, sport, scienza, natura ed eccellenze enogastronomiche italiane.

"Le tematiche oggetto di questa edizione vogliono rappresentare un sentimento di unione e coesione nazionale che trova espressione nella celebrazione di personaggi, avvenimenti
storici e artisti simbolo della nostra tradizione e della nostra cultura imprenditoriale, ma anche nella gratitudine nei confronti di chi, nell'ultimo anno segnato dalla pandemia da
Covid-19, ha messo senza riserve la propria professionalità al servizio della collettività". Si legge nella nota del Mef.

La moneta dedicata alle professioni sanitarie, dal valore di 2 euro, è destinata anche alla circolazione ordinaria, a testimonianza del riconoscimento della collettività nel periodo dell'emergenza. Ecco il video:

Contenuto esterno


tvsvizzera.it/fra con RSI


Contenuto esterno



Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.