Navigation

Mondadori si mangia la Rizzoli

Mondadori è già titolare di Einaudi, Piemme e Sperling & Kupfer Keystone

Mondadori acquista RCS Libri per 127,5 milioni di euro. Ora il gruppo detenuto da Fininvest deterrà il 35% del mercato librario italiano. Resiste Adelphi

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 ottobre 2015 - 10:24

RCS Libri, la divisione del gruppo del Corriere della Sera a cui fanno capo Rizzoli, Bur, Bompiani e Marsilio (nonché autori come Umberto Eco e Michel Houllebecq) è stata acquistata per 127,5 milioni di euro da Mondadori. La controllata dalla Finivest è già titolare, fra gli altri, di Einaudi, Piemme e Sperling & Kupfer.

Il 58% di Adelphi non passerà alla società di Marina Berlusconi, che RCS cede al socio Roberto Calasso. La firma del contratto di compravendita, che fa seguito a una trattativa di quasi 9 mesi, è avvenuta nella notte tra domenica e lunedì. Il nuovo colosso deterrà circa il 35% del mercato dei libri in Italia.

Il pagamento verrà effettuato alla fine dell'operazione, che deve essere perfezionata a seguito delle autorizzazioni dell'Autorità per la concorrenza. Non sono mancate le critiche sul riassetto nel quale il primo gruppo librario del paese va ad acquistare il secondo. Eventuali sanzioni da parte dell'Antitrust saranno a carico di Mondadori.

ansa/ZZ

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.