Navigation

Leopolda della discordia

Disordini e scontri a Firenze tra gli oppositori del premier italiano Matteo Renzi e le forze dell’ordine

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 novembre 2016 - 20:17

La seconda giornata della Leopolda a Firenze, la kermesse politica voluta e sostenuta dal premier italiano Matteo Renzi, è stata caratterizzata da scontri tra manifestanti, contrari al referendum indetto dal Governo il 4 dicembre per avviare la riforma costituzionale e le forze dell'ordine.

Dopo essersi fronteggiati con gli agenti agenti, i dimostranti hanno acceso fumogeni e lanciato petardi. Immediata la reazione della polizia che ha lanciato una carica per disperdere le persone. Almeno un agente è rimasto ferito in modo lieve.

EBU/bin

QuestaLink esterno e altre notizie su www.rsi.ch/newsLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.