Navigation

La Ferrari scivola in borsa

ansa

Tutti presenti a Piazza Affari, ma il titolo perde subito quota e le contrattazioni sono state quasi immediatamente sospese

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 gennaio 2016 - 10:26

Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, è arrivato a Piazza Affari per il primo giorno di quotazione della Ferrari. Ad accoglierlo fra gli altri il presidente Ferrari, Sergio Marchionne, il presidente di Fca, John Elkann, e il vicesindaco di Milano, Francesca Balzani.

La Ferrari ha debuttato a Piazza Affari a 43 euro per azione. A New York, nell'ultima seduta dello scorso anno, il titolo della Rossa di Maranello aveva chiuso a 48 dollari (circa 44 euro), con una capitalizzazione di mercato di circa 8,32 miliardi di euro.

Contrattazioni sospese, poi riprese

Ma il debutto non è stato né rampante né esaltante. Il titolo è sceso quasi subito sotto quota 42 euro e poi è stato sospeso dalle contrattazioni a causa delle pressioni ribassiste sul titolo. Poco dopo la Ferrari è rientrata agli scambi in Borsa. Le azioni della Rossa quotano 41,91 euro rispetto ai circa 44 euro per azione della chiusura del 31 dicembre a New York. La capitalizzazionedi mercato è di circa 7,92 miliardi di euro

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.