Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

L'abate ladro di Montecassino



Decisamente un brutta sorpresa all'Abbazia di Montecassino, peggio della nevicata del 2012

Decisamente un brutta sorpresa all'Abbazia di Montecassino, peggio della nevicata del 2012

(ansa)

Avrebbe sottratto all'Abbazia mezzo milione di euro destinato alle opere caritatevoli. Avrebbe usato il maltolto per darsi alla bella vita

L'ex abate Pietro Vittorelli durante il suo mandato alla guida dell'abbazia di Montecassino, avrebbe preso oltre 500mila euro del denaro destinato alle opere caritatevoli dell'abbazia. Ora è indagato con l'ipotesi di appropriazione indebita aggravata dall'abuso di relazioni d'ufficio. Nel mirino della magistratura è finito anche il fratello dell'ex abate, con l'accusa di riciclaggio.

Per i magistrati romani che conducono l'indagine, l'ex abate di Montecassino - che vive a Roma e che lo scorso settembre, dopo lunga assenza per malattia, era ricomparso in pubblico nel Frusinate in occasione della convention di Forza Italia al Palazzo della Fonte a Fiuggi, con tutti i big azzurri e del centrodestra - si sarebbe indebitamente appropriato di risorse destinate a finalità di culto e a opere caritatevoli.

Fratello complice

Secondo l'accusa, le somme sottratte sarebbero state riciclate in varie tranche, dopo essere transitate su conti correnti gestiti dal fratello, intermediario finanziario, prima di tornare, sempre stando alle indagini, nella disponibilità dell'ex abate Pietro Vittorelli, che aveva accesso illimitato ai conti dell'Abbazia di Montecassino.

Secondo il Corriere della Sera, l'ex abate utilizzava i soldi rubati per comprare case e per divertirsi. Per un soggiorno in un hotel di Londra aveva speso 7mila euro, 2mila al Principe di Savoia di Milano. E poi cene nella capitale inglese da 700 euro, nottate trascorse con ostriche e champagne anche per soddisfare i desideri dei suoi amici. Così il Corriere.

Di certo per il monastero fondato da San Benedetto il Giubileo straordinario si avvicina con uno scandalo che nessuno avrebbe immaginato.

Chi è Vittorelli

Pietro Vittorelli è nato a Roma nel 1962, nel 1989 si laurea in medicina e subito dopo entra come postulante nell'abbazia di Montecassino. Nel 2003 è stato membro del comitato provinciale di bioetica dell'azienda sanitaria locale di Frosinone. Vittorelli ha rinunciato al governo dell'abbazia nel giugno del 2013 per motivi di salute. Ne era diventato abate nell'ottobre del 2007. Nel 2012 venne colpito da una grave crisi cardiaca che gli ha comportato una lunga degenza e terapia riabilitativa.

red/ansa

subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×