Navigation

InGalera, mangiare nel carcere di Bollate

In provincia di Milano, il primo ed unico ristorante aperto all'interno di un carcere

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 novembre 2015 - 16:17

È un ristorante molto particolare quello che ha da poco aperto a Bollate, in provincia di Milano e ha un nome che lascia poco all'immaginazione. Si chiama InGalera, proprio perché si trova letteralmente dentro il carcere.

In cucina Ivan Manzo, chef d'esperienza, originario di Caserta e brianzolo d'adozione il quale può contare sull'aiuto di cinque apprendisti cuochi e quattro camerieri (tutti detenuti), alcuni dei quali tirocinanti della sezione carceraria dell'Istituto alberghiero Paolo Frisi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.