Navigation

Italia, ecco le nuove misure con la stretta sui non vaccinati

Anche per mangiare fuori all'aperto si deve essere vaccinati o guariti. Lapresse

In Italia sono scattate le nuove misure decise dal Governo per fronteggiare la situazione pandemica. In sintesi, le regole entrate in vigore oggi, lunedì 10 gennaio, restringono in maniera drastica le attività e i luoghi accessibili ai non vaccinati, con alcune esenzioni per motivi di salute.

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 gennaio 2022 - 16:32
tvsvizzera.it/fra

Per salire su treni, bus, aerei, navi, metro e altri mezzi di trasporto è necessario essere in possesso di un cosiddetto green pass rafforzato, ovvero il certificato che si ottiene con la vaccinazione completa o la guarigione dal coronavirus da meno di sei mesi. Il solo test, sia esso rapido o molecolare, non basta più.

Bar, ristoranti e alberghi

I non vaccinati (e non guariti) non possono più sedersi all'esterno dei ristoranti per consumare, come invece era possibile fino a ieri. Per accedere ai locali all'aperto (oltre che al chiuso, come già previsto), infatti, da oggi bisogna avere un green pass rafforzato. Stesso discorso per gli alberghi: l'alloggio e i rispettivi servizi di ristorazione sono aperti soltanto a vaccinati o guariti. Anche l'accesso agli impianti di risalita nei comprensori sciistici è possibile soltanto con il certificato rafforzato. Queste regole valgono anche per altri luoghi di socialità o svago, come teatri, musei, centri benessere o centri sportivi.

Obbligo vaccinale per gli over 50

Dall'8 gennaio è in vigore l'obbligo vaccinale per chi ha più di 50 anni. Vale per tutti coloro che risiedono in Italia, stranieri compresi, ad eccezione di coloro che sono esentati per motivi di salute. L'obbligo vale fino al 15 giugno.

Negozi e servizi

Dal 1° febbraio, per accedere ad un qualunque ufficio pubblico o per entrare in un negozio bisognerà mostrare il green pass base (vaccinazione, guarigione, test antigenico rapido o molecolare con risultato negativo). Si potrà accedere senza soltanto ai servizi essenziali, quali negozi di generi alimentari e farmacie.

Durata del certificato

Dal 15 dicembre, in Italia la durata della validità del green pass ottenuto con la vaccinazione è passata da 12 a 9 mesi. Dal 1° febbraio sarà ridotta a 6 mesi.

Per maggiori informazioni: la tabella riassuntivaLink esterno e le risposte alle domande frequentiLink esterno del Governo italiano.

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?