Navigation

Ignazio Marino ha formalizzato le dimissioni

Il sindaco di Roma Ignazio Marino ha ufficializzato le dimissioni nonostante manifestazioni di solidarietà Keystone

Consegnata la lettera al presidente dell'assemblea capitolina Valeria Baglio. Dal 2 novembre non sarà più il sindaco di Roma

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 ottobre 2015 - 16:15

Ignazio Marino ha formalizzato le dimissioni da sindaco di Roma, consegnandole al presidente dell'assemblea capitolina Valeria Baglio. Da domani, martedì, scattano i 20 giorni previsti dalla legge passati i quali le dimissioni saranno esecutive ed irrevocabili. Il 2 novembre dunque Marino decadrà dall'incarico.

Reazioni del presidente Valeria Baglio

"Marino è amareggiato per le dimissioni, ma c'è anche la serenità e la responsabilità di una decisione presa per il bene della città". Così il presidente dell'Assemblea capitolina, Valeria Baglio, risponde a chi gli chiedeva quale fosse lo stato d'animo del sindaco Ignazio Marino dopo le dimissioni. "Da oggi - ha aggiunto - decorrono i 20 giorni in base all'articolo 53 del Tuel prima che diventino efficaci le dimissioni ed è ovvio che le sue dimissioni sono state fatte per il bene della città".

red/ansa

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.