Navigation

Hollande a Roma, Francia vicina all'azione del Papa

Il presidente francese ha incontrato Papa Francesco, a tre settimane dall'uccisione rivendicata dall'Isis di padre Jacques Hamel

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 agosto 2016 - 20:51

"I cattolici sono stati sottoposti a una prova molto dura con l'assassinio di padre Jacques Hamel" a Rouen. "Tutti i francesi hanno dimostrato grande sensibilità verso la fede cattolica e la Francia, al di là delle varie fedi che prosperano nel Paese, ha voluto esprimere tutta la simpatia nei confronti dell'azione del Papa".

Lo ha detto il presidente francese François Hollande a Roma per incontrare il Pontefice dopo aver visitato la chiesa di San Luigi dei Francesi, dove ha reso omaggio alle vittime del terrore. "Quando viene ucciso un religioso - ha aggiunto Hollande - è profanata la Repubblica, che tutela tutti i culti. La Repubblica deve tutelare la libertà di credere o non credere, coloro che vivono in Francia devono poter praticare la propria religione. Il messaggio della laicità francese non è un messaggio che divide bensì che unisce".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.