Gestione della pandemia Qual pasticciaccio della zona rossa di troppo in Lombardia

Galleria Vittorio Emanuele II, Milano.

Zona rossa è sinonimo di chiusura per migliaia di attività.

Keystone / Paolo Salmoirago

La settimana trascorsa della Lombardia in zona rossa, quando invece non avrebbe dovuto esserlo, continua a infiammare gli animi in Italia, tra accuse e contro accuse che rimbalzano tra governo centrale e regione.

Una settimana di zona rossa si traduce con migliaia di attività costrette alla chiusura. Il malcontento, da quando si è scoperto che in realtà le serrande sarebbero potute stare alzate, è stato parecchio.

Mentre si alza la voce di chi chiede risarcimenti, volano le accuse reciproche tra la regione e il governo centrale. La responsabilità, secondo gli ultimi sviluppi, sarebbe tutta lombarda.

Nel servizio della Radiotelevisione svizzera, le considerazioni del giornalista de "Il Fatto Quotidiano" Gad Lerner e del virologo Fabrizio Pregliasco.

tvsvizzera.it/Zz con RSI (TG del 25.01.2021)

Desiderate ricevere ogni settimana una selezione di nostri articoli? Abbonatevi alla newsletter gratuita.

La dichiarazione della SRG sulla protezione dei dati fornisce ulteriori informazioni sul trattamento dei dati.


Parole chiave