Gestione della pandemia Qual pasticciaccio della zona rossa di troppo in Lombardia

Galleria Vittorio Emanuele II, Milano.

Zona rossa è sinonimo di chiusura per migliaia di attività.

Keystone / Paolo Salmoirago

La settimana trascorsa della Lombardia in zona rossa, quando invece non avrebbe dovuto esserlo, continua a infiammare gli animi in Italia, tra accuse e contro accuse che rimbalzano tra governo centrale e regione.

Una settimana di zona rossa si traduce con migliaia di attività costrette alla chiusura. Il malcontento, da quando si è scoperto che in realtà le serrande sarebbero potute stare alzate, è stato parecchio.

Mentre si alza la voce di chi chiede risarcimenti, volano le accuse reciproche tra la regione e il governo centrale. La responsabilità, secondo gli ultimi sviluppi, sarebbe tutta lombarda.

Nel servizio della Radiotelevisione svizzera, le considerazioni del giornalista de "Il Fatto Quotidiano" Gad Lerner e del virologo Fabrizio Pregliasco.

tvsvizzera.it/Zz con RSI (TG del 25.01.2021)

Desiderate ricevere ogni settimana una selezione di nostri articoli? Abbonatevi alla newsletter gratuita.


Parole chiave