Navigation

G8, risarcimento record

Un'immagine della notte di violenza alla scuola Diaz Twitter

175'000 euro per una manifestante tedesca che subì violenze nel 2001 alla scuola Diaz a Genova

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 ottobre 2016 - 16:13

È il risarcimento più alto concesso finora in sede civile: il tribunale di Genova ha stabilito un'indennità di 175'000 euro per una manifestante tedesca, che partecipò al G8 nel 2001. "La lesione dei diritti della persona a protezione costituzionale" e "le gravi violenze" a cui la ragazza assistette - prima alla scuola Diaz e poi nella caserma di Bolzaneto - sono ferite che recano dei danni fisici e morali che vanno risarciti.

La giovane, 21enne all'epoca dei fatti, ha subito un disturbo da stress post traumatico che si palesa "alla comparsa di una persona in divisa" e che le crea "disagio se qualcuno le si avvicina troppo".

ATS/CaL

QuestaLink esterno e altre notizie su www.rsi.ch/newsLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.