Navigation

Foggia: Omicidio Mamoudou, spuntano due testimoni

di Francesco Fredella

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 settembre 2015 - 17:51

Sarebbero due i testimoni dell'omicidio di Mamoudou, il 37enne del Burkina Faso ucciso a fucilate da un agricoltore nelle campagne del Foggiano dopo un furto di meloni. Secondo Issa, un 49enne che conosceva la vittima, due agricoltori – probabilmente italiani – avrebbero assistito all'omicidio e detto all'anziano proprietario del fondo agricolo di non sparare.

Di loro, però, nessuna traccia. Ma Issa ai microfoni di Tvsvizzera.itLink esterno lancia un appello a quegli uomini: "Parlate, fatevi vivi e raccontate le cose come sono andate".

La vittima si trovava insieme ad altri due connazionali nel fondo agricolo della famiglia Piacente, nelle campagne di Lucera. Per un furto di meloni, secondo la ricostruzione, sarebbe scoppiato un litigio tra uno dei tre africani e il figlio del proprietario del terreno. Poi l'inseguimento in auto e gli spari. Il bilancio: una vittima, un ferito e una persona miracolosamente salva.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.