Navigation

Ferrari vola a Wall Street

Marchionne al New York Stock Exchange keystone

La Rossa raccoglie più di 900 milioni di dollari vendendo 18,8 milioni di azioni

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 ottobre 2015 - 21:41

Ferrari vola nel giorno del debutto a Wall Street, vestita di rosso per l'occasione. I titoli della casa di Maranello schizzano a 60 dollari per azione in apertura, e arrivano a salire fino a quasi 61 dollari, con un aumento del 17% rispetto ai 52 dollari fissati dall'ipo.

John Elkann, Sergio Marchionne e Piero Ferrari non nascondono l'emozione e la soddisfazione per una giornata storica, che vede parcheggiate una decina di Rosse fuori dal New York Stock Exchange e cappellini e giacche rosse circolare sul floor.

Con il simbolo Race e il suono del rombo del motore della Formula 1 che aleggia fuori da Wall Street, Ferrari raccoglie più di 900 milioni di dollari vendendo 18,8 milioni di azioni, per una valutazione da 10 miliardi di dollari.

"Il mondo è grande e ci sono enormi opportunità per Ferrari", afferma il presidente della Casa di Maranello, Sergio Marchionne. Con la quotazione "iniziamo a capire il vero potenziale" del marchio, che può espandersi in "campi che sono correlati all'auto e che possono farla crescere, sempre in Italia e sempre con italiani".

ats/joe.p.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.