Navigation

Etna, la fontana di lava continua

L’evento è tra i più potenti ed esplosivi fra quelli registrati negli ultimi 20 anni

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 dicembre 2015 - 16:03

Continua lo spettacolo, ma anche la preoccupazione, per la fontana di cenere vulcanica eruttata dall'Etna in questi ultimi due giorni. Un evento ancora in corso, ma già annoverato tra i più potenti ed esplosivi fra quelli registrati negli ultimi 20 anni.

Dal cratere Voragine nei giorni scorsi si è sprigionata una vera e propria fontana di lava, con giganteschi pennacchi di fumo e cenere e con l'incredibile fenomeno dei fulmini vulcanici: un evento piuttosto raro causato dallo sfregamento delle particelle di cenere nella nube. La cenere vulcanica, spostata dal vento, ha raggiunto numerosi centri, ricadendo ben oltre la Sicilia e obbligando - ancora oggi - alla chiusura dell'aeroporto di Catania.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.