Navigation

Dirigenti Thyssen colpevoli

Alcuni parenti delle vittime keystone

La Cassazione italiana ha confermato le condanne per il rogo dell'acciaieria di Torino nel 2007

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 maggio 2016 - 15:28

Dirigenti ThyssenKrupp sono stati condannati a pene fra i sei anni e tre mesi e nove anni e otto mesi per il rogo dell'acciaieria di Torino nel 2007, dove morirono sette operai.

In Italia la Cassazione ha confermato venerdì le condanne in appello per omicidio colposo nei confronti di sei dirigenti dell'azienda: due tedeschi e quattro italiani.

L'accusa aveva chiesto un nuovo processo per ridefinire le pene. Alla notizia della condanna i parenti delle vittime hanno esultato: "Giustizia è stata fatta; è una vittoria per tutti i morti sul lavoro, non solo per i nostri figli".

RSI/NEWSLink esterno/ATS/bin

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.