Navigation

Credit Suisse pagherà 100 milioni al Fisco italiano

L'intesa chiude la vertenza aperta nel 2014 da un'indagine su 13 mila presunti evasori; la Gdf aveva perquisito la sede milanese

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 ottobre 2016 - 20:36

Il Credit Suisse pagherà 100 milioni di euro al fisco italiano. Un'intesa che chiude una vicenda risalente al 2014. La notizia è stata anticipata poco fa dal Sole 24 Ore ed è stata confermata dalla Procura milanese ai colleghi della nostra radio. Nessun commento finora, invece, da parte dell'istituto bancario elvetico.

Sembra dunque definitivamente avviata alla conclusione la vertenza aperta due anni fa da un'indagine su 13 mila presunti evasori fiscali, per un totale sottratto al fisco di 14 miliardi di euro. Indagine che aveva anche visto gli uffici del Credit Suisse di Milano perquisiti dalla Guardia di finanza italiana.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.