Navigation

Un rifugio per chi è discriminato per il suo orientamento sessuale

La Casa Arcobaleno di Milano è un luogo dove i ragazzi Lgbt discriminati e allontanati dalle famiglie dopo aver rivelato il loro orientamento sessuale possono trovare aiuto. L'ha visitata la Radiotelevisione svizzera.

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 novembre 2019 - 21:15
tvsvizzera.it/Zz con RSI (TG del 29.11.2019)
Contenuto esterno


La casa arcobaleno di Milano è la terza in Italia dopo quelle di Roma e Torino. Luoghi ai quali può rivolgersi chi è stato abbandonato dalla propria famiglia dopo il coming out. 

La casa di Milano è ancora un progetto sperimentale. Può ospitare fino a tre persone per un periodo di tempo che va dai 8 agli 10 mesi. Qui gli inquilini hanno a disposizione un supporto psicologico e legale e un servizio di orientamento professionale che li possa accompagnare verso l'autonomia economica. 

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.