Navigation

Beni sequestrati alla 'ndrangheta

Reportage dalla Calabria dove le confische dei beni mafiosi hanno segnato un punto di svolta nella lotta alla 'ndrangheta.

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 ottobre 2018 - 21:16
Contenuto esterno


In Calabria sono numerose le realtà che a partire dai beni confiscati alla ’ndrangheta combattono battaglie simili, grazie alla rete di associazioni denominate “Con il Sud”. 

E lo scopo è anche quello di evitare che i migranti diventino manodopera di sfruttamento da parte della mafia. 

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.