Navigation

Il Papa prega con i patriarchi per la pace in Medio Oriente

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 07 luglio 2018 - 20:17
tvsvizzera/ats/spal con RSI (TG del 7.7.2018)

Circa 70'000 fedeli erano presenti oggi sul lungomare di Bari in occasione della giornata di preghiera per la pace in Medio Oriente cui hanno partecipato Papa Francesco e i patriarchi delle Chiese cristiane di quella regione.

La folla si è concentrata fin dalle prime ore del mattino soprattutto in Largo Giannella, dove è stata recitata la preghiera anche in arabo, siriaco e armeno, e nel piazzale antistante la Basilica di San Nicola, dove il Pontefice e i patriarchi hanno letto il messaggio conclusivo.

In Medio Oriente, ha detto Papa Bergoglio, "si è addensata, specialmente negli ultimi anni, una fitta coltre di tenebre. Guerra, violenza e distruzione, occupazioni e forme di fondamentalismo, migrazioni forzate e abbandono, il tutto nel silenzio di tanti e con la complicità di molti".

E a causa di questi fatti, ha continuato il Pontefice, quella regione è divenuta "terra di gente che lascia la propria terra e c'è il rischio che la presenza di nostri fratelli e sorelle nella fede sia cancellata, deturpando il volto stesso della regione, perché un Medio Oriente senza cristiani non sarebbe Medio Oriente".

Nel corso dello storico incontro celebratosi nella città considerata la porta dell'Oriente, il Papa e i patriarchi ortodossi hanno pregato "per la pace che i potenti in terra non sono ancora riusciti a trovare".

 

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.