Navigation

Audi gialla, autista fermato

L'Audi ticinese come l'hanno trovata i carabinieri di Treviso a gennaio ansa

Arrestato uno dei malviventi autori di rapine tra Veneto e Friuli; per la fuga usavano una vettura ticinese

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 settembre 2016 - 09:35

Vasil Rama, ritenuto l'uomo al volante dell'Audi gialla immatricolata in Ticino che tra la fine dello scorso anno e il gennaio 2016 era stata usata da una banda per compiere rapine e furti tra Veneto e Friuli, è stato arrestato nei giorni scorsi dai carabinieri, al confine tra l'Albania e la Grecia. La notizia è riportata sul sito online de La Stampa.

La foto pubblicata su Facebook dalla questura tvsvizzera

L'uomo è un albanese di 36 anni che, guidando sempre a velocità pazzesche e compiendo manovre folli, era sempre riuscito a sfuggire alle forze dell'ordine, contando sulla notevole potenza del veicolo, rubato a Milano il 26 dicembre 2015. Come ricorda il sito torinese, in un frangente i banditi erano scappati procedendo contromano in autostrada. In un'altra occasione, invece, una donna era morta in un incidente provocato dalla vettura in fuga.

L'auto in questione era stata ritrovata il 25 gennaio scorso in fiamme a Olmè di Fonte, in provincia di Treviso, ma per i carabinieri la caccia ai malviventi non si è mai fermata, finché sono arrivati a mettere le manette ai polsi di Rama, mentre continuano le indagini per assicurare alla giustizia pure i presunti complici.

EnCa

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.