Navigation

Un passo avanti nella lotta all'AIDS

Definiti i fattori che inducono il sistema immunitario a produrre anticorpi che neutralizzano ceppi dell’HIV; ricerca anche in Ticino

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 ottobre 2016 - 22:15

Un importante passo avanti nella lotta all'AIDS. Ricercatori del Servizio malattie infettive dell'Ospedale Regionale di Lugano, insieme a colleghi di tutta la Svizzera, hanno definito i fattori che inducono il sistema immunitario a produrre anticorpi che neutralizzano un grande numero di ceppi dell'HIV.

Su 4500 persone infette esaminate, in 239 casi è stato riscontrato un -seppur limitato- sistema difensivo.

Per quanto da anni esistano farmaci che permettono di tenerlo sotto controllo, il virus dell'HIV -responsabile dell'AIDS- non è ancora stato sconfitto. Manca, in particolare, un vaccino.

Scopo di questi studi è proprio ottenere, un giorno, un vaccino preventivo.

Maggiori dettagli nell'intervista [video sopra] a Enos Bernasconi, responsabile del Servizio malattie infettive dell'Ospedale Regionale di Lugano (ORL).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.