Navigation

Un delegato per razionalizzare i rapporti con l'Italia

Francesco Quattrini rappresenterà il Ticino con l'Italia: "Le procedure transfrontaliere sono difficili"

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 luglio 2014 - 21:19

"Il primo compito è razionalizzare i rapporti con l'Italia. I meccanismi istituzionali sono spesso complicati e ciò non facilita le relazioni". Così Francesco Quattrini, il nuovo delegato del Cantone per i rapporti transfrontalieri, si è espresso ai microfoni delle Cronache della Svizzera italiana. Secondo il mandato del Consiglio di Stato, Quattrini dovrà rappresentare gli interessi del Ticino nei confronti delle regioni confinanti e con le istituzioni italiane.

Il suo obiettivo sarà quello di migliorare l'immagine del Cantone e di sostenere iniziative pubbliche e private che mirano a consolidarne la presenza nella vicina penisola, in particolare nelle regioni confinanti. Fornirà inoltre consulenza al Governo e all'amministrazione cantonale per tutto ciò che riguarda le relazioni con Roma.

RedMM/mrj/CSI

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.