Navigation

Turiste a volto scoperto

Ammonite dalla polizia, quasi tutte si sono adeguate tvsvizzera

La maggior parte delle donne fermate in seguito alla norma contro la dissimulazione del viso ha cooperato

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 ottobre 2016 - 16:14

La maggior parte delle turiste ammonite dalla polizia sulla base della nuova norma ticinese contro la dissimulazione del volto, entrata in vigore tre mesi fa, si sono mostrate collaborative e si sono adeguate alla regola. È quanto emerso nel corso della riunione di venerdì della Commissione cantonale consultiva sulla sicurezza.

Durante l'incontro si è discusso anche della collaborazione tra i diversi corpi di polizia, e Norman Gobbi ha espresso l'intenzione del Dipartimento delle istituzioni di procedere a ulteriori accorpamenti fra le regioni, per migliorare collaborazione e ripartizione dei compiti. Entro la fine dell'anno sarà inoltre formato un gruppo di lavoro che lavorerà sul tema della polizia ticinese.

sf

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.