Navigation

Ticino e Russia più vicini negli affari

La Camera di commercio cantonale vola a Mosca per promuovere le aziende agroalimentari e per intercettare le aziende russe che vogliono trasferirsi in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 ottobre 2016 - 19:58

Il Ticino vuole rafforzare le relazioni con la Federazione russa e per farlo una delegazione della Camera cantonale di commercio si è recata a Mosca, per attirare imprenditori russi e promuovere le aziende agroalimentari locali. Lo scopo è duplice: conquistare nuove nicchie di mercato, ma anche intercettare le aziende intenzionate a trasferirsi in Svizzera per indirizzarle a sud del San Gottardo.

Berna non partecipa alle sanzioni europee inflitte alla Russia, e questo non può che rafforzare i legami tra i due paesi.

"Dal Ticino importiamo già un formaggio simile al parmigiano", spiega alla RSI Ekaterina Karpunina, direttrice dell'azienda Remma, che aggiunge: "Ed è già un best seller!".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.