Navigation

Tassa di collegamento, battuta di arresto

La commissione competente chiede un approfondimento

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 novembre 2015 - 19:37

La tassa sui parcheggi, proposta dal Dipartimento del territorio, non verrà votata in dicembre insieme al preventivo 2016. Lo ha deciso martedì, a maggioranza, la commissione della gestione del Gran Consiglio. Nello specifico, Lega, PS e Verdi avrebbero voluto proseguire l'iter previsto dal Governo, ma PPD, PLR e la Destra hanno tirato il freno.

Per i fautori del rinvio serve tempo per approfondire alcuni aspetti del messaggio governativo. Va ora chiarito se i 18 milioni della tassa possono comunque essere inseriti a preventivo. In caso contrario, il deficit sfonderebbe i limiti imposti dal freno ai disavanzi. All'orizzonte c'è quindi lo spauracchio dell'aumento delle imposte.

Il principio della tassa di collegamento è stato approvato nel 2014 da legislativo ed esecutivo. Il ritorno in parlamento servirebbe a definire il suo ammontare e le modalità di prelievo.

RedMM

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.