Navigation

Tagli e ribassi salariali, i lavoratori non ci stanno

Alle Ferriere Cattaneo posti a rischio con il super franco

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 febbraio 2015 - 19:51

Con il recente balzo del franco sull'euro molte imprese svizzere hanno adottato misure drastiche, come la riduzione dei salari o l'aumento orario dei turni di lavoro. Ma non tutti ci stanno. È il caso delle Ferriere Cattaneo di Giubiasco, azienda attiva nel comparto ferroviario, dove i dipendenti hanno respinto nel pomeriggio all'unanimità la proposta unilaterale della direzione che aveva chiesto ai suoi collaboratori di scegliere tra una ventina di licenziamenti e ribassi di stipendio del 7%, in particolare a carico dei frontalieri. Per i rappresentanti sindacali vi è tutta una serie di provvedimenti che possono essere presi prima di arrivare a decisioni così perentorie.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.