Navigation

Limiti di velocità autoregolanti sulla A2

La sperimentazione terminerà a fine agosto. Poi si analizzeranno i risultati. © Keystone / Ti-press / Gabriele Putzu

Dal mese scorso, i limiti di velocità dinamici sull'autostrada A2 tra Chiasso e Lugano variano in base ai dati inviati dai navigatori GPS delle vetture in transito. In caso di rallentamenti, la velocità massima è adeguata verso il basso per rendere il traffico più fluido. È una sperimentazione unica in Svizzera.

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 aprile 2019 - 11:00
tvsvizzera.it/ri con RSI (Quotidiano del 11.04.2019)

L'impianto, che riceve i dati elaborati da una centrale, è attivo di mattina sulla carreggiata nord e la sera in direzione sud.

Sfrutta il principio, ormai appurato da diversi studi, che a velocità ridotte cala il numero di accelerazioni e rallentamenti e con esso il numero di ingorghi improvvisi e code.

Nel progetto sono stati investiti 2,5 milioni di franchi. I risultati saranno analizzati dopo la fase sperimentale che termina a fine agosto. 

Contenuto esterno

Nel servizio del QuotidianoLink esterno, i chiarimenti del portavoce dell'Ufficio federale delle strade USTRALink esterno Eugenio Sapia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.