Navigation

Sgominata la banda dei falsi nipoti

La procura di Novara ha anche disposto il sequestro di beni per oltre un milione di euro

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 luglio 2014 - 20:28

La polizia cantonale ticinese, in collaborazione con i carabinieri di Novara e di Genova ha sgominato una banda internazionale dedita alle truffe agli anziani in Europa, e quindi anche in Italia e in Svizzera. Il biliancio dell'operazione di polizia è di 32 misure di custodia cautelare eseguite in tutta Italia e in altri paesi europei e di 71 indagati. Le accuse sono di associazione a delinquere finalizzata alla truffa e al furto in abitazione con l'aggravante della transnazionalità.

La ricostruzione dell'inchiesta

"Zia Cesira, dà i soldi al notaio!" Le telefonate intercettate

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.