Navigation

Sciopero al contrario in Ticino

Migliaia fra docenti e studenti a scuola nonostante il congedo straordinario deciso dal Governo per protestare contro i tagli all'istruzione

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 marzo 2016 - 20:40

Sono oltre una 60ina gli Istituti scolastici ticinesi di ogni ordine, che hanno deciso di boicottare il congedo extra concesso per oggi dal Cantone ai docenti, per compensare le misure di risparmio annunciate nel preventivo 2016.

In buona sostanza, docenti e alunni, invece di astenersi dal lavoro/scuola, hanno aperto le aule invitando anche docenti e popolazione per informare e protestare contro i risparmi decisi dalla politica.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.