Navigation

Schiarita per la pista di ghiaccio firmata Mario Botta

Gli architetti ticinesi rinunciano al ricorso per il mandato diretto per la costruzione del nuovo impianto in Leventina

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 maggio 2015 - 20:01

La nuova pista di ghiaccio della Valascia sarà realizzata in base al progetto di Mario Botta. Nonostante non si sia proceduto a concorso pubblico la Conferenza delle Associazioni tecniche del Cantone Ticino, che riunisce architetti e ingegneri, pur contestando l'opzione del mandato diretto, ha deciso di non presentare ricorso.

I tempi sono stretti e la Lega nazionale non ha concesso ulteriori proroghe quindi i professionisti del settore hanno voluto far prevalere il loro senso di responsabilità su una vicenda che ha fatto discutere. Entro l'8 luglio comunque l'Hockey Club Ambrì Piotta dovrà inoltrare la relativa documentazione per l'ottenimento della licenza di gioco. A questo punto entro l'estate del 2018 il nuovo impianto sportivo in Leventina potrebbe essere consegnato alla società sportiva.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.