Navigation

Ricordando la Monteforno

Oltre 240 persone hanno partecipato al ritrovo organizzato dagli ex dipendenti dell'acciaieria

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 marzo 2016 - 20:45

Gli ex dipendenti della Monteforno si sono regalati una festa. A oltre 20 anni dalla chiusura della storica acciaieria leventinese, su iniziativa dell'organizzatore Bruno Gatti, gli impiegati si sono ritrovati giovedì a Giornico per un "amarcord".

All'invito hanno risposto più di 240 persone, 180 delle quali ex operai che malgrado siano passati tanti anni dimostrano un grande attaccamento alla fabbrica. L'incontro è stato denso di emozioni e ricordi, soprattutto per chi non incontrava i colleghi da più di due decenni.

Erano presenti anche esponenti della storia dirigenziale della ditta: Carlo Franscini (ex capo del personale), Marco Alliata (figlio 95enne dell'avv. Aldo Alliata che insieme all'ing. Luigi Giussani fondarono la Monteforno 70 anni fa, nel 1946), René Trauffer (ex direttore '86-'93) e Hans Anton Meier (ultimo direttore '93-'94).

La Monteforno è arrivata ad avere oltre 1'000 operai ed era la più grande industria della Svizzera italiana. Nel 1977, con la vendita alla Von Roll, è iniziato il declino. Da 1'000 a 300 impiegati, fino all'inesorabile chiusura.

Dalla radio:

Quot/CSI/ZZ

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.