Relazioni internazionali Campione d'Italia paga i suoi debiti

Paracarro in pietra con scritte verticali Italia - Svizzera e linea di confine tra le due, data 1935

Il saldo degli importi dovrebbe comportare lo sblocco dei ristorni che il governo ticinese aveva preventivamente congelato.

Keystone / Francesca Agosta

Il Comune di Campione d'Italia ha saldato i debiti che aveva nei confronti di 28 creditori del Canton Ticino, fra i quali la Città di Lugano, il Cantone stesso e la Società di navigazione Lago di Lugano. La cifra totale ammonta a 2 milioni e 775 mila franchi (2,59 milioni di euro).

Alla Città di Lugano tali crediti erano dovuti per "oneri di gestione, manutenzione e interventi all'attacco del depuratore di Bioggio". L'importo di 786'000 euro corrisponde alla seconda di due tranche, la prima delle quali già versata dal commissario prefettizio Giorgio Zanzi. Al Cantone è stato saldato uno scoperto di 553'000 euro, mentre alla Navigazione sono stati versati 215'000 euro.

Il saldo degli importi dovrebbe comportare lo sblocco della quota di ristorni delle imposte pagate dai lavoratori frontalieri che il Consiglio di Stato (governo) ticinese aveva preventivamente congelato nel 2019, in tutto 3,8 milioni di franchi

Desiderate ricevere ogni settimana una selezione di nostri articoli? Abbonatevi alla newsletter gratuita.

tvsvizzera.it/ri con RSI (News e Quotidiano del 06.11.2020)

Parole chiave